Auto, Smartphone e Cloud Computing. Il futuro è smart!

Si avvicina il tempo in cui, un giorno, toccando il nostro smartphone, inviteremo la nostra auto a raggiungerci in pochi secondi.

Quasi un fischio alla Zorro, ed il nostro destriero, la nostra auto, sarà a portata di mano.

Ma non basta….E se il tuo smartphone iniziasse a suonare improvvisamente? Probabilmente la tua auto ti starà avvisando che qualcuno si sta avvicinato cautamente alla tua auto!

No, non si tratta di una scena dall’ultimo film 007, ma è la realtà. Nissan NSC-2015, il presagio di quella fusione tra finzione e realtà, è una vettura elettronica che sta per intervenire sul mercato nel 2015. La vettura sarà collegato al telefono tramite il cloud computing, di conseguenza, può essere facilmente controllato tramite smartphone o qualsiasi altro dispositivo dotato di connessione Internet.

  1. Si tocca un tasto sul vostro smartphone e la macchina guiderà verso di voi. Quindi, non ci sarà alcun bisogno di preoccuparsi di avvistare l’auto nel parcheggio;
  2. Tu sei da qualche parte lontano dalla vostra auto e una persona si avvicina molto al vostro veicolo. Riceverete immediatamente una notifica su di esso e la vostra auto vi chiederà di visualizzare in tempo reale la registrazione video. Al vostro consenso, la telecamera esterna in macchina inizierà la cattura a 360 gradi video che potete guardare sul vostro smartphone. Se non è in grado di riconoscere la persona, lo smartphone passa automaticamente l’allarme;
  3. Che si tratti di scivolare in retromarcia, andare avanti, o fare un perfetto U, NSC 2015 può farlo per voi, di per sé, ma non può guidare a destinazione senza il vostro contributo, almeno le sue prime generazioni non avrà che auto-guida abilità.

Tuttavia, NSC 2015 non sarà in grado di parcheggiarsi da sola, ma a lungo termine l’evoluzione cellulare e i sensori permetteranno di creare una mappa accurata delle macchine parcheggiate intorno, consentendo il raggiungimento di questa features. Le varie auto saranno in grado di comunicare le informazioni relative alla posizione e quant’altro permettendo di decifrare gran parte di ciò che la circonda. A riguardo è interessante leggere questo articolo

NSC 2015 indica un futuro in cui il cloud computing, smartphone e automobili lavoreranno insieme per rendere la vostra esperienza di guida più facile e più piacevole.

Michele Pierri

Sviluppatore android/web/desktop, blogger, nonchè sostenitore incallito dell’universo Cloud Computing, nel tempo libero amo fare sport e praticare arti marziali.