Google Inbox la casella di posta rivoluzionaria

Ecco ufficializzato il frutto di anni di lavoro su “Project Bigtop”. Il suo nome è Google Inbox ed il suo scopo sarà rivoluzionare i client email ai quali siamo oggi abituati.

La nostra posta elettronica diventerà finalmente ciò che tutti noi desideriamo, una casella con tutte le mail lette, salvate, archiviate ed organizzate intelligentemente. Le nostre mail saranno gestita tramite dei “bundles” (gruppi) nei quali saranno riuniti tutti i messaggi simili, tramite dei filtri impostati da noi. Per ogni messaggio sarà estratta una preview, fornendo la possibilità di aggiungere promemoria, effettuare ricerche e molto altro ancora.

Queste le caratteristiche dei principali bundles che Google Inbox fornirà:

  • GRUPPI: i messaggi simili verranno raggruppati in modo da essere gestiti con pochi click;
  • IN EVIDENZA: qui saranno fornite le informazioni più importanti senza nemmeno aprire i messaggi;
  • PROMEMORIA: al suo interno troveremo tutti i reminder da noi impostati, aiutandoci a svolgere tutti i nostri impegni in modo impeccabile;
  • POSTICIPA: al suo interno troveremo tutti i messaggi non urgenti. Questi torneranno ad essere notificati in precisi momenti della settimana o del giorno da noi impostati;
  • RICERCA: Inbox ci aiuterà a trovare qualsiasi informazione contenuta nella nostra casella di posta elettronica;
  • INTERAZIONE CON GMAIL: Al suo interno troveremo tutte le altre mail connesse all’account Gmail.

La novità principale sarà senza dubbio come Google Inbox gestirà le comunicazioni importanti. Le nostre mail infatti, specialmente le più importanti, saranno arricchite automaticamente dal sistema con informazioni relative al contenuto della mail. Ad esempio, una mail contenente i dettagli di un viaggio aereo appena prenotato on-line, sarà arricchita con informazioni relative alla destinazione da raggiungere e con eventuali dettagli relativi al traffico.

Non finisce qui perchè, come spiegato nel bundle PROMEMORIA, la nostra casella di posta verrà trasformata in una sorta di segretaria. Sarà possibile impostare reminder, in grado di ricordarci scadenze precise nell’arco della giornata.

Insomma sarà un servizio tutto da scoprire, ed andrà ad inserirsi e integrarsi con i due servizi Google Now e Gmail.

Qui di seguito, un video panoramica di Google Inbox:

Per scoprirlo, dato che attualmente è in fase di test, l’unico modo possibile è attraverso un invito che potrà essere richiesto a chi già lo ha ricevuto, o direttamente a Google inviando una mail all’indirizzo inbox@google.com.

Le prime versioni di Google Inbox saranno supportate dagli utenti di Chrome, e smartphone Android >= 4.1 e iOS >= 7. Non è ancora chiaro se tale servizio supporterà solo Gmail o anche altri domini di posta.

Io ho appena inviato una mail per ricevere l’accesso al servizio, se voi siete già in possesso di inviti e volete condividerli con gli altri utenti, potete farlo utilizzando il sistema dei commenti.
Non appena Google fornirà accesso ad InBox, aggiorneremo questo post con nuove info!

Michele Pierri

Sviluppatore android/web/desktop, blogger, nonchè sostenitore incallito dell'universo Cloud Computing, nel tempo libero amo fare sport e praticare arti marziali.